Privacy Policy

Le escursioni

Albaneto - Monte di Cambio

La via classica 

Punto di partenza: Albaneto m. 1052; 

Punto di arrivo: Monte di Cambio m. 2081;  

Dislivello: m. 1029; 

Tempo di percorrenza: 3.30 h andata - 2.30 h ritorno; 

Sentieri CAI - Gruppo Monti Reatini: 427-432-426.

 

 Da Albaneto prendere la strada regionale 471 per Posta fino al bivio del cimitero.Percorrere la sterrata principale tenendosi sempre sulla sinistra. Dopo circa 800 metri, alla base del bosco, girare a destra e prendere la carrareccia che incomincia a salire; dopo circa 200 metri, girare ancora a destra seguendo le indicazioni del sentiero CAI n. 427 della carta del gruppo dei Monti Reatini. Il sentiero n. 427 attraversa tutto il bosco di Macchia Porana, si interseca con il sentiero n. 432 (m. 1417) raggiungendo Fonte Porana a m. 1423 e dopo aver oltrepassato tutti e tre i fossi che scendono dalla cresta est esce fuori dal bosco. In vista della sella situata a m.1757, si interseca il sentiero n. 426 che proviene da Piedelpoggio risalendo direttamente la ripida e sassosa cresta nord ovest. Dopo aver incrociato il sentiero n. 404 per la Fonte di Cambio, si continua per il pendio che porta alla sella est a m. 1936, oltre la quale si prosegue in cresta fino alla vetta dove troviamo un Crocifisso alla cui base è posta una piccola targa alla memoria di Rinaldo Barberini, grande appassionato di questi territori, e una statua dedicata alla “Madonnina della Neve”.

Variante alla via classica - La direttissima 

Prima di intersecare il sentiero n. 432, al bivio situato a m. 1417, continuare sul sentiero 427 che sale con fatica il boscoso crinale che porta alla cresta nord. Dopo aver superato l’ultima parte del bosco di faggi, il sentiero esce allo scoperto e punta sulla sinistra incrociando alla quota di m.1936 il sentiero n. 428 che proviene da Posta; si prosegue poi per il ripido crinale fino alla vetta. 

SELLA JACCI - MONTE DI CAMBIO

Punto di partenza: incrocio SP n.10 di Leonessa con il sentiero CAI n. 404 (m. 1740); 

Punto di arrivo: Monte di Cambio m. 2081;

Dislivello: m. 341;

Tempo di percorrenza: 2,30 h andata - 2 h ritorno;

Sentieri CAI - Gruppo Monti Reatini: 439-441-429.

 

Da Albaneto, percorrere in auto la SR 471 in direzione Leonessa per circa 8 Km, per poi girare a destra e seguire le indicazioni per il Terminillo; dal bivio continuare per circa 1,2 Km e girare sulla SP n. 10 denominata “Turistica del Terminillo”. Dopo aver percorso 10.4 Km, parcheggiare sullo spiazzale situato a destra e intraprendere l’evidente sentiero CAI n. 439 che costeggia la montagna. Dopo la sbarra piegare a destra e, dopo aver percorso un centinaio di metri si raggiunge la Sella Jacci (m.1840); salendo, dopo pochi tornanti, si arriva ad un’elevazione denominata Buco del Merlo (m.1894). Seguendo la sterrata si comincia a scendere lasciandoci sulla sinistra il sentiero CAI n. 439 che porta al Monte Porcini. Dopo aver percorso circa 1 Km, si incrocia il sentiero n. 441 e, dopo aver percorso ulteriori 300 metri si incrocia il sentiero CAI n. 429 che proviene da Fontenova. si segue sempre questo sentiero fino ad arrivare al Colle delle Pozze (m.1918) per poi proseguire sul ripido pendio in vista della vetta. 

 

POSTA - MONTE DI CAMBIO - COLLE LA CROCE - LEONESSA

Punto di partenza: Posta m. 720; 

Punto di arrivo: Leonessa m. 974; 

Dislivello: m. 1361; 

Tempo di percorrenza: 8 h; 

Sentieri CAI – Gruppo Monti Reatini: 428-426-404.

 

Da Albaneto si percorre in auto la SR 471 in direzione Posta fino ad arrivare al centro abitato; da quest’ultimo si risale la costa percorrendo il sentiero n. 428, intercettando l’ampia cresta del Colle Ara Grande fino a giungere alla sua vetta situata a 1116 metri d’altitudine; rimanendo sempre in cresta, si attraversano gli Jacci del Lago (m.1436) per arrivare alla cima del Monte Cavallo ad un’altitudine di 1653 metri. Proseguendo per il sentiero, si possono vedere svolgendo lo sguardo a sinistra verso la valle Scura e prima di arrivare in cima a Monte Jacci (m.1853), gli Jacci di Mezzo e gli Jacci da Capo. A quota 1977 di altitudine il sentiero gira leggermente a destra prima di salire, seguendo l’ampia distesa erbosa, in vetta al Monte di Cambio. A questo punto si intraprende il sentiero n. 426 percorrendo tutta la cresta del Monte di Cambio, discendendo il ripido pendio della cresta nord fino ad arrivare alla quota di m. 1757, punto d’incontro con il sentiero 404. Sempre in cresta si prosegue sul sentiero n. 404 per Monte Costa Acera (m. 1791), si supera la Forca dei Faggi situata a 1727 metri s.l.m. e, mantenendoci sulla sinistra, si taglia il pendio fino ad arrivare al Laghetto della Croce o della Guardia (m.1590); sulla nostra sinistra troviamo la cima del Monte Catabio. Continuando, dopo aver incrociato sulla destra il sentiero n. 431 che sale da Piedelpoggio, si attraversa la costa Sferra Cavalli e si arriva al Colle la Croce sulla cui sommità troviamo la Chiesetta di San Giuseppe situata a 1626 metri s.l.m. Seguendo poi il comodo sentiero n. 404 si giunge facilmente al fondo valle a quota 934 da dove si intravede Leonessa. Il sentiero n. 404 del CAI che abbiamo appena descritto è parte integrante del “Sentiero Italia” , un unico grande itinerario escursionistico lungo circa 6.000 Km che partendo da Trieste attraversa l’intero arco alpino, tutta la catena appenninica, la Sicilia e la Sardegna arrivando fino a Santa Teresa di Gallura. 

ALBANETO – MONTE LA CERASA

Punto di partenza: Albaneto m. 1052; 

Punto di arrivo : Monte la Cerasa m. 1553; 

Dislivello: m. 501; 

Tempo di percorrenza: 3 h andata - 2.30 h ritorno; 

Sentieri CAI – Gruppo Monti Reatini: 411.

  

Si parte dalla parte più alta del paese denominata “Capo la Villa” e, percorrendo per circa 2 Km il comodo sentiero CAI n. 411 che inizia dalle ultime case dell’abitato, si arriva al Fosso Cardeto; oltrepassato quest’ultimo, si raggiunge poco dopo Fonte Santogna (m.1125). Lasciata la Fonte, il sentiero entra nel bosco e prosegue per circa 2 Km fino ad arrivare al rifugio di Forca del Cupo (m.1267); dal rifugio si percorre una sterrata in salita che attraversa i pascoli delle Pure (m.1390) raggiungendo così facilmente la cima erbosa del Monte la Cerasa ad una quota di 1553 metri s.l.m.

ALBANETO – LEONESSA

Punto di partenza: Albaneto m. 1052; 

Punto di arrivo : Leonessa m. 974; 

Dislivello: m. 78; 

Tempo di percorrenza: 3 h andata - 3 h ritorno.

  

Da Albaneto, dopo aver passato il Capocroce e attraversato la SR 471, prendere la sterrata che scende di fronte per circa 1 Km; al bivio girare a destra ed iniziare a percorrere l’antica strada denominata “dei Passanti“ che, un tempo, rappresentava l’unico collegamento dell’altopiano leonessano con la Via Salaria. Mantenere sempre la sterrata principale tenendosi sulla sinistra; dopo circa 4 Km vi è la possibilità di effettuare, girando a destra, una deviazione verso il paese di Piedelpoggio dove, all’ingresso di quest’ultimo e vicino al campo sportivo, troviamo una fontana del 1600. Riprendendo la Via dei Passanti, dopo aver incrociato il sentiero CAI n. 426 che porta verso la vetta del Monte di Cambio e il n. 431 che, attraversando tutta la Macchia Grande, si avvicina al Monte Catabio, si arriva dopo circa 3500 metri all’incrocio con il vecchio tracciato della SR 471 che dopo circa 500 metri giunge a Leonessa. 

Privacy Policy Cookie Policy