Privacy Policy

Le Chiese

Santa Maria Annunziata

E’ la chiesa principale del paese ed è ubicata nella piazza; costruita intorno alla metà del XII secolo, è stata menzionata per la prima volta nel 1154 nella bolla di Papa Anastasio IV e, in seguito, in quella di Papa Lucio III del 1182. Affiancata da un poderoso campanile dotato di orologio, è stata completamente ristrutturata tra la fine del XX secolo e l’inizio dell’attuale. All’interno si trovano tre navate, una principale e due laterali; alla fine di quella principale è collocato l’altare maggiore dove è presente una tela raffigurante la Madonna Annunziata del sec. XVII. Nelle navate laterali troviamo diversi altari dove sono presenti statue raffiguranti Sant’Antonio abate, San Giovanni Battista, Santa Lucia e un bel Crocifisso di notevole fattura risalente al sec. XV.

San Nicola

Si trova nella parte alta del paese ed è dedicata al patrono di Albaneto; è stata edificata intorno ai secoli X-XI come piccola cappella del castello di Poggio Lupo, che si trovava poco sopra l’attuale chiesa; per tale motivo durante i primi secoli dell’anno mille veniva chiamata “S. Nicola de Podio Lupi”. L’aspetto odierno gli fu dato tra il 1664 e il 1667 da Carlo Morelli, signorotto dell’epoca e fratello del parroco don Ludovico Morelli. Oltre a raddoppiarne il volume, Carlo Morelli la dotò anche di un organo positivo con struttura ad ala tipica della scuola romana di Filippo Testa restaurato nel 1745 da Giovanni Corrado Werlè che ristrutturò le canne trasformandone la cassa come la vediamo oggi; perfettamente funzionante, è situato nella balaustra in legno posta appena sopra l’ingresso. E’ composta di un’unica navata, al termine della quale troviamo l’altare maggiore dedicato al Protettore di Albaneto: la statua che raffigura il Santo risale al sec. XVII ed è collocata in una nicchia ben visibile posta proprio al centro, sopra l’altare.

Santa Maria degli Angeli

E’ stata costruita nel 1687 e si trova all’inizio dell’abitato con la facciata rivolta verso sud. Chiamata dagli albanetani affettuosamente “la Madonnella” per le piccole dimensioni, è stata profondamente restaurata alla fine del secolo scorso dopo il terremoto del 1979 che l’aveva seriamente danneggiata. La facciata in pietra locale, presenta sulla sinistra un piccolo campanile edificato successivamente; una piccola scalinata consente l’accesso dal sagrato. L’interno si caratterizza, oltre che dall’unico altare, da un panca in pietra che è presente lungo tutto il perimetro.

Ss. Crocifisso

E’ la chiesa cimiteriale di Albaneto situata fuori l’abitato; si raggiunge percorrendo per circa 800 metri la strada regionale 471 in direzione di Posta. Viene nominata per la prima volta nell’elenco delle chiese reatine del 1252 come “Sancta Cruce de Podio Carpi” o anche come “ Sancta Cruce de Campli” così denominata perché era la chiesa dell’abitato di Villa Campli, centro abitato scomparso negli ultimi decenni del 1500. Completamente in rovina, fu riedificata dagli albanetani nei primi anni del 1600, mantenendo della vecchia struttura solamente la parte laterale destra della facciata formata da grosse pietre squadrate; da allora è dedicata al Santissimo Crocifisso.

Privacy Policy Cookie Policy